Canne da pesca fisse

Ricordate le prime canne da pesca fisse? Ecco, dimenticate la semplicità di quei modelli che, seppur robusti, di certo non erano particolarmente maneggevoli e comodi da utilizzare. Dal bambù alla fibra di vetro, fino ad arrivare ai nuovi modelli in fibra di carbonio: l’evoluzione è stata impressionante, raggiungendo livelli, estetici e di performance, che rasentano la perfezione. Vediamo insieme quali sono le migliori canne da pesca fisse e come scegliere un modello in grado di soddisfare le proprie esigenze.

Caratteristiche canne da pesca fisse

Scegliere una canna da pesca non è mai facile. A parte i tantissimi modelli, realizzati per le specifiche tecniche di pesca, anche all’interno della stessa categoria è possibile imbattersi in prodotti apparentemente simili. Cambiano le lunghezze, i materiali utilizzati per la costruzione del fusto, l’impugnatura, gli accessori che completano la struttura, la potenza e l’azione.

Gli ultimi due elementi, importantissimi per la scelta finale, li abbiamo già esaminati anche parlando delle migliori canne da pesca Bolognese. Ora non ci resta che concentrarci sulle canne da pesca fissa e capire come sono fatte, in modo da poter scegliere quasi ad occhi chiusi. No, forse è meglio tenerli bene aperti!

Nello specifico si tratta della più antica tipologia di canna da pesca, sprovvista di mulinello e con struttura telescopica. La particolarità è data nel solo anello di punta che permette di collegare la lenza. Le canne da pesca fisse sono solitamente utilizzate per la tecnica di pesca al tocco, ma anche per la pesca con galleggianti (di pochi grammi).

Dato che manca il mulinello, il lancio non potrà essere mai troppo lungo, ma la distanza sarà pari alla lunghezza del fusto. Utilizzate solitamente per la pesca di pesci di piccole dimensioni, le canne fisse hanno un grande pregio: sono incredibilmente flessibili e permettono di sfruttare lenze molto sottili. Tutto questo permette di avere maggiore sensibilità.

Vantaggi canne da pesca fisse

Anche se molto più semplici di molte altre canne da pesca, la tipologia presa in esame offre numerosi vantaggi:

  • sono molto leggere, anche perché mancano anelli, mulinello e porta-mulinello.
  • Incredibilmente precise, data la misura fissa della lenza.
  • Azione rapida: la ferrata sarà molto veloce, poiché la distanza tra la punta della canna e il galleggiante è ridotta.
  • In caso di rottura non è possibile ripararla. Anche questo è un vantaggio. In pratica basta sostituire il segmento spezzato, avendo nuovamente a disposizione una canna da pesca perfetta. Operazione alla portata di tutti, semplice e veloce.

Lunghezza canne da pesca fisse

Cominciamo ad analizzare gli aspetti più importante per la scelta della migliore canna da pesca. Solitamente le canne fisse telescopiche possono partire dai 5 metri per arrivare a lunghezze di 10 o al massimo 11 metri.

Le canne da pesca fisse da 10 metri sono le migliori, cioè quelle maggiormente consigliate dai più esperti pescatori. Ovviamente, tutto dipende dalla preda che si desidera catturare, ma quelle più lunghe restano le più gettonate. La domanda che in molti si pongono è questa: “una canna così lunga, sprovvista anche di mulinello, non è scomoda da maneggiare?”

Domanda logica, ma è possibile dare una risposta in grado di colorare di negatività lo stesso quesito. Queste canne telescopiche sono incredibilmente leggere e flessibili, ma anche molto stabili (a parità di peso con altre canne da pesca) e con una comoda azione progressiva (dal cimino fino all’impugnatura). Quindi, se non dovete pescare le alborelle o simili, utilizzando necessariamente canne più corte, le canne da pesca fisse da 10 metri sono quelle maggiormente consigliate. Perfette sia per acque dolci, sia per la pesca in mare.

Materiali canne da pesca fisse

Fibra di carbonio: è questo il materiale maggiormente utilizzato per la costruzione di questa tipologia di canna.

Senza entrare nel merito della fase di realizzazione delle canne da pesca, tantomeno nel processo industriale specifico che permette di ottenere la fibra di carbonio, vediamo perché è il materiale più utilizzato. Per prima cosa, alla fibra di carbonio possono essere aggiunti anche altri materiali (altre fibre e resine), così da ottenere un prodotto in grado di soddisfare precise esigenze. Non tutti i compositi di carbonio sono uguali, ma è possibile giocare con le diverse caratteristiche in base all’utilizzo che si dovrà fare del prodotto.

I vantaggi delle canne da pesca fisse in carbonio sono davvero tanti e alcuni li abbiamo già citati nei paragrafi precedenti. Leggerezza, straordinaria resistenza meccanica, perfetto isolamento termico e resistenza all’ossidazione. Il top!

“Accessori” canne da pesca fisse

Ecco cosa aggiungere alla canna fissa per ottenere una vera e propria calamita cattura-pesci:

  • Il galleggiante Meglio scegliere un modello con corpo affusolato per pescare in acque calme, mentre un modello tondeggiante e tozzo per pescare in luoghi dove sono presenti correnti più o meno forti. Per le canne da pesca fisse si consiglia l’uso di galleggianti con aste piene o vuote e dalla sottile forma.
  • Esistono diverse tipologie di lenza per la canna fissa, ma la più utilizzata (e consigliata per chi si avvicina a questo sport per la prima volta) è quella universale. Maturata un po’ di esperienza sarà possibile passare a specifiche lenze per tipologia di pesce da pescare.
  • Per quanto riguarda gli ami si consigliano quelli da 8 o al massimo da 16, che sempre dovranno essere coperti integralmente dall’esca (dovrà sembrare libera e viva).

Recensioni, prezzi e offerte delle migliori canne da pesca fisse

5 modelli di canne fisse:

  • Canna Lineaeffe Delta da 7 metri: il rapporto qualità/prezzo è davvero straordinario. Una canna da pesca realizzata in fibra di vetro e adatta sia alla pesca in acque dolci che in mare. È il modello più venduto, ideale per chi inizia a pescare sfruttando la tecnica al tocco. Queste le specifiche tecniche: azione da 5-20 grammi; 7 sezioni per un peso complessivo di circa 685 grammi; ingombro da chiusa: 115cm. Venduta ad un prezzo di circa 36,00 euro.
  • Canna da pesca Mitchell da 4 metri (gt pro pole 1406695): 8 euro per una canna da pesca? Certo, e la qualità non è niente male! Questo modello è stato realizzato per soddisfare le più semplici esigenze dei principianti. Le fibre utilizzate per la realizzazione di questa piccola canna fissa sono di buona qualità, così come l’impugnatura che la rende davvero maneggevole e comoda. Si compone di 4 sezioni e un peso inferiore ai 300 grammi. Modello telescopico con ingombro minimo di 1,10 metri.
  • Canna Venom Rs Master Pole da 7 metri (Trabucco): ecco che tra le migliori canne da pesca fisse si presenta un modello davvero super! Si sale con il prezzo, ma si parla di una canna realizzata in carbonio ad alta resistenza e che garantisce comfort e maneggevolezza ai massimi livelli. Anche i singoli rinforzi delle sezioni sono in carbonio, utili per non appesantire il fusto e per renderlo ancor più robusto. Perfetta sensibilità e impressionante velocità. Il peso è di circa 400 grammi. Prezzo: 79,00 euro.
  • Globe Fishing canna fissa Milo Powell: disponibile nelle misure che vanno dai 5 agli 8 metri. Canne da pesca realizzate in carbonio e con bilanciamento che permette di avere una buona flessibilità e ottima progressione nella fase di recupero. È possibile sfruttare queste canne con pesi che vanno dai 2 ai 10 grammi e con finali sottili. Il prezzo, a seconda della metratura, può variare dai 45,00 agli 80,00 euro.
  • Canna fissa telescopica XS Power TLS 8008 da 8 metri (Trabucco): chiudiamo con un modello non proprio economico. 120,00 euro possono sembrare tanti per una canna da pesca fissa, ma basta osservare da vicino questo modello per capire che non si parla certo di una pazza spesa. Struttura in carbonio ad alta resistenza S.H.R.M., con intrecci CW sempre in carbonio: caratteristiche che permettono di avere la massima tenuta alla compressione. Studiata per la pesca in acque dolci e in mare, sfruttando la perfetta azione parabolica e progressiva. Ottima l’impugnatura Sensi Touch con base in alluminio. Consigliata!

 

Lascia un commento